Service pro sostegno psicologico alle donne colpite da tumore al seno


Service pro sostegno psicologico donne affette da tumore al seno

Service pro sostegno psicologico donne affette da tumore al seno

Il Club di Modena ha destinato 5.500 € al sostegno psicologico delle donne colpite da tumore al seno. Nella conferenza stampa del 29 gennaio presso il Policlinico di Modena il Direttore sanitario, le due oncologhe e la Dott.ssa Elisabetta Razzaboni, psicologa, ne hanno espresso grande apprezzamento alla Presidente.

Il service che il Soroptimist Club di Modena ha destinato al sostegno psicologico delle donne colpite da tumore al seno è stato particolarmente apprezzato ed è risultato di grande utilità: l’ha ben spiegato il dr. Anselmo Campagna, direttore sanitario del Policlinico stesso, nel corso delle conferenza stampa che si è svolta il 29 gennaio 2014 presso il Policlinico di Modena, alla presenza della nostra presidente avv. Cecilia Ghittoni De Gennaro, di un folto gruppo di Soroptimiste e dello staff di medici e psicologi che si occupa di questa importante tematica: le oncologhe Laura Cortesi, Paola Vandelli e la psicologa Elisabetta Razzaboni.

Nel 2012 il Policlinico ha operato al seno e seguito oltre 400 donne: la diagnosi di tumore alla mammella è un evento che incide profondamente nella psiche della donna, ed è quindi fondamentale la presenza nell’equipe multidisciplinare di uno psicologo che prenda in carico la donna e la sostenga in tutto il percorso di cura.

La donazione del Soroptimist rende possibile estendere il servizio a 30 ore settimanali per tutto il 2014.

Con questa donazione, il Soroptimist modenese prosegue nel continuo e fattivo intervento a favore in particolare di donne e minori, persone disagiate e svantaggiate.

“Il nostro obiettivo primario – spiega l’avv. Ghittoni De Gennaro – è l’avanzamento
della condizione femminile che passa per la tutela della salute della donna in senso
ampio, e quindi anche psicologico. Per questo abbiamo deciso di appoggiare il
supporto psicologico delle donne colpite da tumore al seno svolto dal policlinico
dalla dottoressa Elisabetta Razzaboni. Si tratta di uno sforzo importante per la
nostra associazione, perché i fondi sono stati raccolti direttamente da donazioni delle
nostre socie”.