Sala di Ascolto protetto presso la Questura di Modena


Alla vigilia della Giornata della Donna è stata inaugurata la prima aula di ascolto protetto per minori realizzata dal Soroptimist in una Questura.

Il Soroptimist di Modena ha contribuito donando l’impianto di videoregistrazione che permetterà di ascoltare il minore o le donne vittime di abusi una sola volta in un ambiente protetto e di non doverli richiamare per risentire la loro testimonianza.

In questo modo il Club si prefigge di essere il più vicino possibile alle esigenze dei minori e delle donne.

L’evento ha avuto luogo a un anno esatto di distanza dall’attivazione dell’aula di ascolto per i minori realizzata presso il Tribunale di Modena. Erano presenti alla cerimonia Flavia Pozzolini, past Presidente nazionale, e la vicepresidente Paola Gualtieri.

Il prefetto e il vice questore hanno espresso il loro compiacimento e la loro gratitudine per il contributo del Soroptimist.