Apertura A/S 2018-2019 Cena con delitto


Mercoledì 10 Ottobre 2018 presso il Ristorante Vinicio, via Emilia Est 1526, si è tenuta la serata di apertura dell’anno sociale 2018/2019 con la nuova presidenza di Monica Iotti.

La serata di apertura dell’anno Soroptimistico a Modena ha segnato il passaggio di consegne dalla past President Maria Grazia Silvestri alla nuova Presidente Monica Iotti Olivi, che accompagnerà il club Modena per i prossimi due anni e che ha voluto inaugurare il suo biennio con l’impegno per chi è vittima di violenza.

La nuova Presidente Monica Iotti Olivi ha infatti invitato i responsabili della Onlus “La caramella buona”, il Presidente Roberto Mirabile e la criminologa Roberta Bruzzone, e alla loro organizzazione contro la pedocriminalità è stato offerto il service di inizio anno. “La caramella buona”, vera eccellenza nazionale contro la pedofilia, sostenuta da riconoscimenti internazionali e convenzionata con il Ministero della Giustizia, utilizzerà il service come contributo per la costruzione di una “ Casa buona” dove potere dare prima accoglienza a donne e bambini che hanno subito violenze. Non sono sufficienti infatti l’informazione corretta, la formazione qualificata di chi opera a favore dei deboli, la tutela legale delle vittime di violenza. Occorrono luoghi di sicurezza e tranquillità, “case buone”, dove non possa entrare l’offesa del male.

La serata è stata vivacizzata poi dalla presenza di Roberta Bruzzone, criminologa,  personaggio televisivo, opinionista e psicologo forense, che ha organizzato una cena con delitto e ha catalizzato e coinvolto i più di 170 ospiti presenti.  Non solo uno spettacolo, non solo un divertimento, ma una vera occasione per mostrare come il Soroptimist Modena interpreta l’essere impegnati nella vita civile: curiosità, intuito, attenzione, razionalità sono strumenti indispensabili per capire chi ha colpa e costruire la verità a favore di chi ha bisogno. Una cena con delitto è stata quindi l’occasione per aprire le attività di impegno e aiuto dell’anno, che saranno interpretate con forza e vitale energia dalla nuova Presidente Monica Iotti Olivi, alla luce dei bisogni più forti della nostra contemporaneità. La tutela di bambini e donne,  vittime di pedofilia e violenza nelle nostre città, è una priorità da cui inizia Modena.

 

Prima della cena è stato presentato alla socie ed ospiti il libro della dott.ssa Bruzzone “Delitti allo specchio”, nel quale discute i recenti e più importanti casi di delitti (caso Meredith, caso Stasi). Ne è seguita un’animata discussione col pubblico presente.

La “cena con delitto” che è seguita è stata animata da un filmato nel quale veniva riportata un’indagine di polizia su un delitto. Al pubblico sono stati consegnati i profili dei personaggi ed è stato chiesto di indovinare chi fosse l’assassino come pure il movente. Sono stati premiati coloro i quali hanno saputo rispondere a questi quesiti.

Serata molto animata da innumerevoli discussioni sul movente e sull’assassino.